top of page

Come vestire damigelle e paggetti per le nozze

Aggiornamento: 26 nov 2022

Febbraio è un mese che guarda già alla Primavera. Chi si appresta ad organizzare un evento (un matrimonio, un battesimo, la Prima Comunione) di certo lo sa: è questo il momento per pianificare tutto, contattare fotografi e fiorai. Le nozze soprattutto portano via tanto tempo!



Uno degli aspetti più delicati è la scelta degli abiti, e non parlo solo degli sposi! Mi riferisco anche ai paggetti e alle damigelle. Sono loro che annunciano l'arrivo della sposa in chiesa, generando grande tenerezza tra i presenti mentre camminano verso l'altare lasciando dietro di sè una scia di petali di fiori.

La tradizione vuole che siano i paggetti a portare le fedi, appoggiate su un cuscinetto, mentre le damigelle spargono fiori sul tappeto dove, subito dopo, passerà la sposa.


Sono piccoli, è vero, ma diventano i protagonisti di un evento importante quindi il loro abbigliamento deve essere curato, sì, ma anche semplice e soprattutto comodo: i bambini devono sentirsi liberi di muoversi e sempre a loro agio.


Le damigelle


In vista della prossima stagione estiva ho creato una linea di abiti semplici ma raffinati, con dettagli in pizzo Sangallo oppure di tulle, con scollature più o meno accentuate. Tutti gli abiti sono realizzati in puro lino, un tessuto naturale perfetto per la sua capacità di far traspirare la pelle dei bambini e allo stesso tempo per la sua raffinatezza ineguagliabile.







I paggetti


Per i paggetti ho scelto pantaloni o bermuda, con o senza bretelle, da abbinare alla camicia con collo classico o alla coreana, il papillon immancabile, magari abbinato alla fascia in vita delle damigelle. Abiti comodi, semplici ma d'effetto!





Acconciature


Le acconciature danno quel tocco in più e devono essere scelte con cura. Se l'abito dalla damigella ha una scollatura sulla schiena è preferibile un'acconciatura raccolta o semiraccolta, quando i capelli sono molto lunghi. Magari impreziosendoli con ghirlade di fiori freschi, cerchietti o fiocchi.

Per i paggetti le cose sono più semplici, senza dubbio. Ma anche qui ci si potrà sbizzarrire con tagli e rasature particolari, ma sempre sobrie e mai troppo accentuate.